Crostatine di grano saraceno

28 luglio 2009

110 g farina di grano saraceno
90 g farina 00 + 2 cucchiaini lievito vanigliato
90 g burro
70 g zucchero
1 uovo
marmellata di mirtilli rossi

Preparare velocemente la frolla mischiando e lavorando tutti gli ingredienti (eccetto la marmellata).
Formare una palla e mettere in frigorifero per almeno 1 ora.
Riprendere la pasta e stenderla con il mattarello (ci vorrà molta farina...l'impasto è piuttosto appiccicaticcio), rivestire le formine imburrate e infarinate, bucherellare il fondo con una forchetta, ricoprire con abbondante marmellata, fare la griglia con i ritagli di pasta e infornare a 180° per 20-25 minuti.


Cook your talent

28 luglio 2009


Come molti sapranno, si svolgerà ad ottobre 2009 Dress your Talent con Morgan e Just Cavalli, iniziativa culturale che vede protagonista Morgan, un artista che rappresenta il connubio perfetto tra comunicazione d’immagine ed espressione estetica e stilistica.



E’ compito, infatti, degli aspiranti stilisti che prenderanno parte a questa iniziativa creare un look adatto a Morgan.



Dress your talent – quando la musica incontra il look



Senza la pretesa di emulare Just Cavalli io vorrei proporre qualcosa del genere in ambito culinario.



Sarebbe interessante provare a creare un piatto adatto a Morgan.



Per questo motivo mi piacerebbe, con la partecipazione di tutti coloro che vorranno, realizzare la raccolta:



Cook your talent – quando la musica incontra il palato



Ovviamente – se volete – potete postare anche piatti che vi sembrano adatti ad altri personaggi del mondo musicale, specificando la motivazione.



Modalità:
· pubblicare sul proprio blog il logo dell’iniziativa
· postare il link alla ricetta come commento a questo post
· chi non ha un blog può mandare un’e-mail all’indirizzo farinadelmiosacco@gmail.com inviando testo e foto della ricetta
· il termine è il 30 settembre 2009 (considerando che ad agosto saremo quasi tutti in vacanza…)




Grazie a tutti!

Cake alle olive verdi e sgombri

27 luglio 2009

Eccomi qui con il mio cake salato per partecipare alla raccolta di il criceto goloso. Inizialmente ho pensato di fare un cake molto semplice con le olive, poi ho trovato in casa una scatoletta di sgombri e mi è sembrato un abbinamento azzeccato.

100 g olive verdi denocciolate
85 g sgombri sott'olio sgocciolati
150 g farina + 1 cucchiaino lievito in polvere
2 uova
120 ml latte
4 cucchiai olio evo
2 cucchiaini zucchero
1 pizzico sale
1 spruzzata pepe nero


Accendere il forno a 180°.
Imburrare e infarinare uno stampo per cake di 25 cm.
In una ciotola sbattere con la frusta elettrica le uova, lo zucchero, il sale e il pepe fino ad avere un composto liquido e chiaro.
Aggiungere il latte e l'olio evo e lavorare ancora con la frusta.
A questo punto incorporare la farina setacciata con il lievito e amalgamare bene con una forchetta di legno.
Infine, aggiungere le olive e gli sgombri spezzettati incorporandoli bene all'impasto.
Versare nello stampo e cuocere per circa 30-40 minuti (fare la prova stecchino) finchè dorato.
Sfornare e sformare il cake dopo 5 minuti, mettendolo a raffreddare su una gratella.

the yeti crab

24 luglio 2009


ieri, navigando qua e là, mi sono imbattuta in un articolo - con tanto di fotografie - che parlava degli animali più brutti del mondo.
tra questi animali c'era anche lo yeti crab (nella foto - presa da yahoo) che io trovo non solo non brutto, ma bellissimoooooooooooooo....sembra uno scorpione di just cavalli, tutto impellicciato!!!!
per saperne di più, clicca qui.

Torta al Lambrusco

24 luglio 2009


300 g farina + 4 cucchiai cacao
1 bustina lievito
2 cucchiaini cannella in polvere
200 g cioccolato fondente
200 g burro
200 g zucchero
1 bicchiere Lambrusco
4 uova


Fondere il cioccolato e il burro a bagnomaria.
Montare le uova con lo zucchero finchè spumose, unire il vino, il cioccolato fuso, la cannella e la farina setacciata con lievito e cacao.
Versare il composto in una tortiera di 26/28 cm di diametro ricoperta con carta da forno.
Infornare a 180° per 45 minuti.

Biscotti ai semi di sesamo e di papavero

24 luglio 2009


500 g farina
15 g ammoniaca per dolci
150 g zucchero
150 g burro
latte
semi di sesamo
semi di papavero

Setacciare la farina e l'ammoniaca.
Impastare con il burro, lo zucchero e latte sufficiente ad ottenere un composto consistente.
Formare una palla e mettere a riposare in frigorifero per circa 30 minuti.
Riprendere la pasta, formare dei bastoncini della lunghezza desiderata, inumidirli con un po' di latte e rotolarli nei semi a piacere.
cuocere in forno caldo a 180° per 30 minuti.

Gugelhupf alla cannella con uva cilena

23 luglio 2009


75 g uva sultanina
75 g uva cilena essiccata
whisky
250 g margarina (io ho usato metà burro e metà margarina)
3 uova grandi
1 bustina vanillina
1 pizzico sale
1 1/2 cucchiaino cannella in polvere
3 cucchiaini lievito in polvere
275 g farina
125 g farina di mandorle


Ammollare i due tipi di uva nel whisky per 10/15 minuti.
Sbattere la margarina con un frullino elettrico finchè schiumosa, aggiungere - sempre sbattendo - lo zucchero, la vanillina, le uova e il sale.
Mescolando con un cucchiaio aggiungere la farina setacciata con il lievito e la cannella.
Infine incorporare la farina di mandorle e le uvette con whisky.
versare nello stampo adatto imburrato ed infarinato e cuocere in forno caldo a 175° per 1 ora (fare sempre la prova stecchino).
Lasciar raffreddare in forno, poi sformare.
A piacere cospargere di zucchero a velo

Baci di dama

23 luglio 2009

Ci sono svariate ricette per fare i baci di dama: chi li fa con solo nocciole, chi li fa con nocciole e mandorle...io ho fatto un mix di un paio di ricette che mi sembravano buone e questo è il risultato.


150 g farina + 1 cucchiaino di cacao
135 g burro
75 g zucchero
90 g nocciole tostate
90 g mandorle tostate
cioccolato fondente

Tritate le nocciole e le mandorle (se non le trovate tostate mettetele in forno a 150° per qualche minuto rigirandole di continuo) con 2 cucchiai di zucchero.
In una ciotola lavorate la farina con il burro, il restante zucchero, le mandorle e le nocciole.
Formate una palla e mettetela in frigorifero per almeno 2 ore (se la potete lasciare tutta la notte meglio ancora!).
Riprendete la pasta, formate delle palline di 6 g l'una circa e cuocetele in forno a 160° (non + di 160°: è molto importante) per 20 minuti.
Lasciatele raffreddare sulla piastra (appena le togliete sono molli, si rassoderanno raffreddando), poi unitele a 2 a 2 con il cioccolato fuso a bagnomaria.

Boeri

23 luglio 2009

Ho deciso di fare i boeri in un periodo poco adatto, nel senso che il cioccolato si lavora meglio d'inverno e poi non avevo molto tempo quando li ho fatti, quindi non lasciato il tempo necessario a tutti i vari passaggi di "asciugatura" e riposo.
Il risultato, comunque, è accettabile!



1 vasetto di ciliege sotto spirito (ca 40)
200 g cioccolato fondente
fondente di zucchero

per il fondente:
200 g zucchero
acqua
liquore a piacere (io ho usato whisky)

Mettere le ciliege ad asciugare su una gratella.
Nel frattempo preparare il fondente: sciogliere lo zucchero in 4 cucchiai di acqua senza mescolare (per evitare che eventuali schizzi sulle pareti del pentolino si brucino) e cuocere finchè prelevandone un pochino ed immergendolo in acqua fredda si riesca a formare una pallina con le dita (piccola bolla).
Versare su un piano di marmo leggermente bagnato e lavorare con una spatola finchè si addensa, dopo di che lavorarlo con le mani bagnate e riporlo in frigorifero per qualche ora (meglio una giornata) in un vaso di vetro a chiusura ermetica.
Riprendere il fondente e scioglierlo a bagnomaria con 3 cucchiai di liquore, lasciar intiepidire e immergervi le ciliege ad una ad una - dopo averle tamponate con della carta assorbente - rivestendole di zucchero.
Far asciugare molto bene (cosa che io non ho fatto) e ricoprire con il cioccolato tiepido precedentemente sciolto a bagnomaria.
Far solidificare il cioccolato e gustare dopo 4/5 giorni in modo che all'interno si formi il liquido tipico dei boeri.


Muffins alle nocciole e albicocche

22 luglio 2009

125 g farina autolievitante + 1 cucchiaio cacao
125 g burro
150 g zucchero di canna
80 g panna
50 g nocciole + 4 albicocche disidratate
2 uova

Tritare le nocciole e le albicocche con 50 g di zucchero di canna.
Mettere nel mixer il burro ammorbidito con i restanti 100 g di zucchero di canna e azionare.
Aggiungere a poco a poco - col mixer acceso - le uova leggermente sbattute.
Infine, in una ciotola, amalgamare al composto la farina setacciata con il caco, la panna e il trito di frutta secca tranne 3/4 cucchiai.
Versare il composto in uno stampo per muffins foderato con i pirottini di carta, sbriciolarvi il trito tenuto da parte e infornare a 180° per circa 20 minuti.
Sfornare e dopo 5 minuti mettere a raffreddare su una gratella.

Frollini con smarties e ciliegine

22 luglio 2009

300 g farina
20 g fecola
110 g zucchero a velo
200 g burro
2 albumi
smarties
ciliegine candite verdi e rosse

Con il frullino elettrico montare il burro, aggiungere lo zucchero a velo sempre montando.
Amalgamare al composto gli albumi e le farine setacciate.
Mettere il composto in una sparabiscotti dopo aver scelto la forma preferita e sparare i biscotti direttamente sulla teglia(senza imburrare nè ricoprire con carta forno.
Decorare con gli smarties e le ciliegine e infornare a 170/180° per circa 10 minuti.
Sfornare e mettere a raffreddare su una gratella.

Choco squares

22 luglio 2009

Questa ricetta l'ho presa da uno di quei libretti che distribuiscono mensilmente all'esselunga....non ricordo a quando risale...è da tempo che giace nel mio ricettario ed ho deciso qualche giorno fa di realizzarla...una vera bomba calorica...ma ne vale la pena!

per la base
200 g biscotti ai cereali
100 g burro fuso

per la farcitura
200 g cioccolato fondente
80 g burro
150 g frutta secca (mandorle/nocciole)
150 g frutta disidratata (albicocche/zenzero)

per la copertura
200 g zucchero a velo
2 cucchiai cacao amaro
80 g burro a temperatura ambiente
100 ml panna

Innanzitutto tritare i biscotti, amlagamarli al burro fuso e compattarli sul fondo di una tortiera - all'altezza di 1 cm - quadrata o rettangolare rivestita con carta da forno. Mettere in frigorifero.
Tritare tutta la frutta secca e quella disidratata e - lontano dal fuoco - unire al cioccolato fuso a bagnomaria con il burro.
Versare il tutto sulla base di biscotti e mettere in frigorifero fino a completo raffreddamento.
Passiamo alla copertura: mescolare il burro con lo zucchero a velo e il cacao unendo a poco a poco la panna. Spalmare la crema sul dolce e rimettere in frigorifero.
Tagliare a quadrotti.

Bensone rhubarb & ginger with poppy seeds

21 luglio 2009

Il bensone è un tipico dolce modenese ripieno di savour (marmellata di pere e mele cotogne, prugne e altro...). Io ne ho voluto fare una variante "esotica" con una marmellata londinese....

400 g farina
1 bustina lievito
120 g zucchero
100 g burro
2 uova
2 cucchiai passito di pantelleria
1 cucchiaino zenzero in polvere
1 vasetto marmellata rhubarb & ginger
semi di papavero

Per l'impasto: setacciare la farina con il lievito, aggiungere lo zucchero, le uova il burro e il liquore.
Impastare velocemente come per una frolla e mettere in frigorifero per 30 minuti circa.
A questo punto, stendere l'impasto, spalmarlo di marmellata, ripiegare come uno strudel, spennellarlo con un albume, cospargerlo con i semi di papavero e infornare a 180° per 30 minuti circa finchè dorato.

Crostata di riso con verdure

21 luglio 2009



200 g riso
3 uova
200 g caciocavallo tritato
verdure miste a pezzettini o alla julienne + fiori di zucca
150 ml panna
40 g grana grattugiato
30 g burro
sale


Lessare il riso, condirlo con il caciovallo + 20 g di grana e 20 g di burro. Lasciar intiepidire, poi unire 2 uova.
Stendere su fondo e pareti di uno stampo da crostata di 26/28 cm di diametro ricoperto con carta da forno, coprire con altra carta da forno e fagioli e infornare a 180° per 20 minuti.
Riempire con le verdure leggermente saltate e i fiori di zucca spezzettati grossolanamente, coprire con un mix di uovo sbattuto con la panna, 20 g di grana e il sale e infornare sempre a 180° per 30 minuti.

Crostata cheesecake allo yogurt

21 luglio 2009

Questa ricetta l'ho tutti i giorni davanti agli occhi perchè fa parte del calendario paneangeli di cui ho copia in ufficio, a casa e a casa di mia mamma ... alla fine ho deciso di realizzarla con qualche modifica (l'originale è una crostata che io ho trasformato in cheesecake avendo un sacco di biscotti secchi da smaltire con cui ho fatto la base!).

100 g biscotti secchi
100 g amaretti
150 g burro fuso
2 cucchiai zucchero di canna

marmellata a piacere (io ho usato fragola e albicocche...che dovevo finire!)
3 fogli gelatina (colla di pesce)
350 ml latte
100 g zucchero
30 g farina
1 bustina vanillina
2 cucchiai passito (o altro liquore)
200 g yogurt bianco
3 tuorli

Frullare i biscotti, aggiungere lo zucchero e il burro ed amalgamarebene il composto.
Rivestire fondo e pareti di uno stampo di 26/28 cm di diametro e mettere in frigorifero per 15 minuti.
A questo punto ricoprire il fondo con uno strato di marmellata e cuocere in forno caldo a 180° per 10 minuti. Lasciar raffreddare.
Nel frattempo preparare la crema: bollire 300 ml di latte. Mescolare la farina setacciata con la vanillina ai tuorli, al latte freddo, versare sul composto ottenuto il latte bollente, portare ad ebollizione e mescolare finchè la crema si addensa.
Togliere dal fuoco, aggiungere la gelatina ammollata precedentemente in acqua fredda per 5 minuti e il liquore. Lasciar intiepidire.
Unire lo yogurt e versare sul fondo di biscotti.
Mettere in frigorifero per 2 ore.

Bruschette dell'ultimo minuto

20 luglio 2009



















Una sera mi son ritrovata a non sapere cosa cucinare...ci voleva qualcosa di leggero e veloce e così ho improvvisato delle bruschette (avendo in casa anche dei filoncini di pane adatti....), con le quali ho poi deciso di partecipare alla raccolta di saporidivini.

Allora, innanzitutto serve il pane che ho tagliato trasversalmente, come fosse un salame! e tostato su una gratella.

Poi ho preparato un'insalatina di pomodori ciliegini, olive nere e feta conditi con basilico spezzettato, origano e olio evo (a piacere sale, io se posso lo evito....), con cui ho condito il pane.

Tartellette con mousse al cioccolato

1 luglio 2009

Questa ricetta fa parte delle 2 mal spiegate di domenica....ho dovuto fare un po' di rielaborazioni però il risultato è stato soddisfacente


per la frolla:
300 g farina + 1 cucchiaio cacao amaro
150 g burro
100 g zucchero
2 tuorli
sale

per la mousse:
200 g cioccolato (io ho usato un po' al latte e un po' fondente)
1 uovo
120 g zucchero
2 fogli colla di pesce
200 ml panna

Lavorare il burro con lo zucchero, aggiungere i tuorli, la farina setacciata con il cacao, un pizzico di sale e impastare.
Avvolgere in pellicola e mettere in frigorifero per 10 minuti (io l'ho lasciato mezz'ora).
Stendere la pasta all'altezza di 1,5 cm, foderare degli stampini da tartelletta a piacere (io ne ho usati alcuni grandi, alcuni mignon), bucherellare la pasta con una forchetta e infornare a 180° per circa 10 minuti (15 per i + grandi).
Nel frattempo preparare la mousse: montare con un frullino elettrico lo zucchero e l'uovo fino ad avere un composto soffice e spumoso.
Fondere il cioccolato a bagnomaria, aggiungere la colla di pesce ammorbidita in acqua fredda e mescolare fino allo scioglimento della stessa.
Versare il tutto nel composto di uova e zucchero e incorporare delicatamente la panna montata.
A questo punto mi sono ritrovata una crema troppo molle: impossibile spruzzarla con la sac a poche con beccuccio a rosa sulle frolle e farla rimanere "in piedi", allora ho immerso la bacinella in acqua e ghiaccio ed ho continuato a montare col frullino elettrico...risultato decente.
Così ho decorato le frolle.