Crostata con la marmellata di fragole

Poco tempo per cucinare e tanta marmellata in casa ..... ecco quindi una bella crostata con marmellata di fragole.
Sempre ottima e veloce!



per la frolla
120 g farina autolievitante
130 g farina 00
85 g zucchero
125 g burro
1 uovo

1 vasetto marmellata di fragole

Preparare la frolla nel solito modo.
Dopo il riposo, stenderla lasciando da parte un pezzetto per le strisce.
Ricoprire una teglia da crostata imburrata ed infarinata, bucherellare con una forchetta, riempire con la marmellata di fragole, decorare con le strisce ed infornare a 180° per 30 minuti.
Sfornare e lasciar raffreddare.


Alberello di panspeziato


Finalmente riesco a postare l'alberello che ho fatto per Natale!!!


500 g farina 00
8 gr lievito in polvere
250 g miele
125 g burro
100 g zucchero
10 g cacao amaro in polvere
1 pizzico sale
1 uovo + 1 tuorlo
cannella, noce moscata, zenzero, cardamomo, anice stellato, chiodi di garofano

cioccolato fondente
confettini di zucchero

Mettere in un pentolino il burro, lo zucchero, il miele e le spezie (1 cucchiaino ca per spezia - pestare nel mortaio quelle non in polvere) e far sciogliere lentamente.
Aggiungere il cacao amaro setacciato e far raffreddare.
Unire al composto le uova facendole ben amalgamare ed, infine, la farina setacciata con il lievito e il sale.
Impastare fino ad ottenere un composto omogeneo, avvolgerlo in pellicola e mettere in frigorifero per almeno 4 ore.
Stendere il composto dello spessore desiderato e ritagliare le forme con gli appositi stampini, metterle su una placca ricoperta con carta forno ed infornare a 180° per circa 15 minuti (il tempo di cottura varia a seconda delle dimensioni delle parti dell'albero).
Sfornare e mettere a raffreddare su una gratella.
A questo punto sciogliere il cioccolato a bagnomaria, versarne un pochino al centro di ogni sagoma e sovrapporre la sagoma di una misura inferiore (andando in scala) in modo che le punte si alternino, fino ad esaurimento delle sagome.
Addobbare l'albero a piacere con i confettini colorati.

E con gli avanzi di impasto: