Farinata di ceci







...ovviamente mi ritrovo sempre in casa ingredienti prossimi alla scadenza...in questo caso la farina di ceci e allora ho deciso di fare una bella "cecina" prendendo spunto da questa ricetta di Giallo Zafferano.


300 g farina di ceci
900 ml acqua
sale
1/2 bicchiere olio evo + quello per la teglia




Per prima cosa ho stemperato - con una frusta a mano - la farina nell'acqua e l'ho messa a riposare - coperta - per circa 7 ore.
A questo punto ho eliminato - con un mestolo forato - la schiuma formatasi in superficie (molto poca), ho aggiunto un pizzico di sale e l'olio, mescolando molto bene.
Ho unto 2 teglie di 26 cm di diametro con dell'olio evo, vi ho versato il composto suddiviso in 2 parti e ho infornato a 220° per circa 20 minuti.
Ho passato le due "cecine" sotto il grill per pochi minuti, le ho sfornate e tagliate a quadrotti.

Mucchietti di cioccolato




Ho realizzato queste montagnette di cioccolato utilizzando


cioccolato al latte
wafer alla vaniglia
cereali
riso soffiato
ciliege candite


per la decorazione
confettini colorati
codette colorate
mompariglia


le dosi sono "ad occhio"!!!


Ho fuso il cioccolato a bagnomaria, ho aggiunto tutti gli ingredienti (biscotti e ciliege tagliati a pezzettini), ho formato dei mucchietti che ho cosparso con le decorazioni e li ho messi in frigorifero a rapprendere.





Dita di strega di Halloween






Queste le avevo fatte anche lo scorso anno ma avevo insanguinato le unghie...quest'anno ho pensato di insanguinare il lato tagliato delle dita...l'effetto halloween aumenta.....


La ricetta proviene da Giallo Zafferano.


280 g farina + 1 cucchiaino lievito
100 g burro
100 g zucchero a velo
1 pizzico sale
1 bustina vanillina
1 uovo


mandorle spellate
colorante alimentare rosso liquido





Preparare l'impasto lavorando tutti gli ingredienti.
Dividerlo in pezzetti di circa 25 g l'uno, formare con ogni pezzetto dei cilindretti di 10-12 cm, mettere ad una estremità una mandorla (io le ho divise in due dalla parte della lunghezza) e con il dorso di un coltello disegnare le righette divisorie delle falangi.
Infornare a 180° per 10-15 minuti (dipende anche dalla lunghezza e dallo spessore delle dita).
Sfornare, mettere a raffreddare su una gratella ed, infine, intingere la parte opposta all'unghia nel colorante per dare l'effetto insanguinato.
Può capitare che qualche unghia si stacchi: la si può riattaccare con della marmellata scaldata....io mi sono accorta di non averne ed ho usato del cioccolato fuso.


Quelle dell'anno scorso:









Quadrotti all'arancia e semi di papavero






300 g farina autolievitante
250 g burro
170 g zucchero
3 uova
30 g semi di papavero
3 cucchiai marmellata d'arance amare
100 ml latte





Con uno sbattitore elettrico montare il burro con lo zucchero.
Aggiungere le uova, una alla volta, ed amalgamare bene.
Unire i semi di papavero, la marmellata, il latte e la farina.
Versare il composto in uno stampo quadrato di 22 cm di diametro - ricoperto con carta forno - ed infornare a 170° per 1 ora.
Sfornare, far raffreddare su una gratella e tagliare a quadrotti di 5x5 cm circa.





... sempre + vicini ad Halloween






Con la pasta che mi è avanzata dalle bare più altra che ho preparato (e di cui adesso posto la ricetta) ho creato tanti biscotti che ho poi decorato con la glassa al cacao e della glassa bianca che ho preparato con gli stessi ingredienti di quella al cacao meno ovviamente il cacao.


pasta frolla
330 g farina 00
160 g  burro
100 g zucchero
1 uovo


pasta frolla all'ouzo
300 g farina 00
100 g fecola
180 g burro
130 g zucchero
2 tuorli
3 cucchiai acqua
2 cucchiai ouzo (liquore greco all'anice)


per le decorazioni
confettini colorati vari
caramelline colorate
glassa bianca
glassa al cacao
colorante alimentare arancione


Entrambi gli impasti si preparano come quello della ricetta precedente.
Lo stesso vale per la cottura.


Per le zucche ho colorato parte della pasta frolla con un pizzico di colorante alimentare arancione in pasta.





















aspettando Halloween........



Quest'anno sento l'avvicinarsi di Halloween decisamente in anticipo...ho già portato nel nuovo ufficio in cui abbiamo appena traslocato Terry, la tarantola pelosa che cammina....e mi sono comprata una penna siringa fantastica con un liquido dentro che sembra sangue...non potevo non cominciare a fare una compilation di biscotti per i miei nipoti e per i miei colleghi.



La prima creazione..... le bare:


per l'impasto
660 g farina 00
30 g cacao amaro in polvere
330 g burro
200 g zucchero
1 cucchiaino essenza di vaniglia
2 uova


per la decorazione
250 g zucchero a velo
30 g cacao amaro in polvere
1 albume
succo di limone


caramelle a forma di vermi e topi


Setacciare la farina con il cacao, aggiungere il burro a pezzettini e sbriciolare il tutto con le dita, unire lo zucchero, le uova e la vaniglia e lavorare velocemente l'impasto fino ad ottenere una palla.
Mettere a riposare in frigorifero per mezz'ora dopo averla avvolta in pellicola.
Stendere la pasta non troppo sottile, ritagliare le bare dopo averle disegnate su un cartoncino e ritagliate (io le ho fatte di 10 cm di lunghezza e 6 di larghezza) e infornare a 180° per circa 14 minuti.
Sfornare e mettere a raffreddare su una gratella.
Nel frattempo preparare la ghiaccia che servirà anche per montare i pezzi delle bare tra di loro: mettere in una ciotola lo zucchero a velo setacciato con il cacao, l'albume e 1 cucchiaio circa di succo di limone e montare con una frusta elettrica per qualche minuto.
Versare il tutto in una sac à poche con beccuccio sottile e incollare i vari pezzi delle bare tra di loro.
Contornare il coperchio e disegnare nel mezzo una croce.
A piacere riempire le bare con caramelle a forma di vermi e topi.



Ciambella marmorizzata






Sabato 10 ottobre: compleanno di mia sorella...che pensavo di festeggiare la settimana successiva...quindi torta improvvisata!!!


Ho preso questa ricetta di Giallo Zafferano, già sperimentata con successo in passato, apportando delle piccole modifiche.





500 g farina manitoba
45 g cacao amaro in polvere
1 bustina di lievito in polvere
200 g zucchero + 100 g zucchero vanigliato
250 g burro
250 ml latte
1 cucchiaio whiskey
6 uova
1 pizzico sale


Mettere burro, zucchero, uova, sale e whiskey in uno sbattitore elettrico e azionare per circa 5 minuti.
Setacciare la farina con il lievito ed aggiungerla al composto a cucchiaiate alternando con il latte, fino ad avere un composto che si stacchi pesantemente dal cucchiaio.
Imburrare ed infarinare uno stampo per ciambelle ed adagiarvi metà dell'impasto diviso in tre parti.
Aggiungere all'altra metà il cacao setacciato diluendo con del latte se necessario, amalgamare bene ed adagiare nello stampo in tre parti, alternando all'impasto chiaro.
Passare una forchetta nell'impasto con movimenti a spirale dall'alto verso il basso per creare l'effetto marmorizzato.
Infornare a 180° per 50-60 minuti.






Testaroli con funghi porcini








Qualche tempo fa il marito di una collega di mia sorella - che pare apprezzare parecchio i miei dolcetti - ci ha regalato una mega "cialdona" di testaroli...famosissimi in Lunigiana...si tratta di una pasta preparata con acqua e farina di grano duro e cotta a mo' di piadina col testo (un apposito attrezzo) che viene messo sotto la brace.


Il consiglio della collega di mia sorella è stato quello di cucinare i testaroli con i funghi e così ho fatto.


Ecco, quindi, gli ingredienti necessari:
testaroli (non ricordo il peso)
750 g funghi porcini surgelati + 1 porcinello trovato da mia mamma
100 g pancetta dolce a dadini
olio evo
sale


Per prima cosa ho preparato i funghi: li ho fatti scongelare leggermente e li ho tagliati a tocchetti.
Ho fatto soffriggere la pancetta in olio evo ed ho aggiunto i funghi portandoli fino a cottura (15-20 minuti) e il sale. 
A questo punto ho tagliato i testaroli a losanghe della larghezza di circa 5 cm e li ho messi per 2 minuti in acqua salata portata a bollore e spenta prima di immergere la pasta.
Li ho scolati, suddivisi nei piatti e conditi con i funghi.





Gocce al caffè




per i biscotti
200 g farina autolievitante
110 ml olio vegetale
40 g zucchero
1 cucchiaino caffè solubile
2 uova


per la decorazione
cioccolato al latte
cioccolato bianco





Sbattere lo zucchero con le uova, aggiungere il caffè e amalgamare bene.
Unire la farina setacciata e l'olio.
Con due cucchiai formare delle quenelle e infornare su una piastra ricoperta di carta forno a 170° per 15 minuti.
Fondere i due cioccolati a bagnomaria e decorare i biscotti.





Mini cupcakes al cioccolato




Con questi dolcetti partecipo alla raccolta "SUNDAY MORNING".
Ho cercato di trovare spunti facendo un sondaggio in ufficio...chi mangia brioches senza latte (per intolleranza), chi mangia fette biscottate, chi uova al tegamino...alla fine ho deciso di fare di testa mia...secondo me muffins&co sono l'ideale per la colazione della domenica mattina.



per i cupcakes
125 g burro
120 g zucchero
200 g farina autolievitante
150 ml latte
60 g gocce di cioccolato fondente
20 g cacao amaro in polvere
2 tuorli
1 bustina vanillina
1 pizzico sale


Montare il burro ammorbidito con lo zucchero fino ad ottenere una crema.
In un'altra ciotola sbattere i tuorli con la vanillina e aggiungere alla crema di burro.
Setacciare la farina con il cacao e il sale, aggiungere al composto diluendo con il latte.
Infine, unire le gocce di cioccolato.
Mettere il composto in una sac à poche e riempire per 2/3 gli stampi per mini muffins rivestiti con pirottini di carta.
Infornare a 180° per circa 15 minuti.
Sfornare, far raffreddare su una gratella e passare alla decorazione.





per la decorazione
cioccolato bianco
cioccolato al latte
smarties
chicchi di caffè ricoperti di cioccolato


Sciogliere i cioccolati a bagnomaria separatamente, versarli con un cucchiaino sui cupcakes e creare delle decorazioni con uno stuzzicadenti.
Terminare con i cioccolatini.









Baci di meringhe con cioccolato








Ecco che mi son ritrovata a dover smaltire qualcosa come 6 albumi ed ho pensato di fare delle meringhe...non semplici meringhe...magari meringhette unite a due a due...quindi baci di meringhe!


200 g albumi
400 g zucchero
1 cucchiaino di succo di limone


Ci sono varie teorie per la preparazione delle meringhe...io le ho fatte così:


per prima cosa ho polverizzato lo zucchero nel mixer (più lo zucchero è fine, più le meringhe sono delicate).
Ho cominciato a montare gli albumi con il succo di limone (serve a rendere le meringhe lucide) ed - arrivata a quattro volte il volume degli albumi - ho cominciato ad aggiungere a poco a poco lo zucchero continuando a montare.
Se si aggiunge lo zucchero fin dall'inizio le meringhe risultano solide ma il volume degli albumi aumenta di poco.
Una volta ottenuto un composto molto solido (a neve fermissima: mettendo la ciotola sottosopra il composto non si sposta), l'ho messo in una sac à poche con beccuccio a rosa ed ho formato le rosette su una piastra ricoperta con carta forno.
Ho infornato a 100° circa per 1 ora circa (il circa è una costante: difficile per il mio forno stabilire una bassa temperatura e mantenerla costante...lo scopo delle meringhe è quello di asciugare non cuocere...ho fatto un po' ad occhio).
Una volta raffreddate le ho unite a due a due con del cioccolato fuso (io ho usato dei rimasugli di cioccolato al latte e bianco della ricetta precedente).





Cioccolatini a 2 piani










Semplicissimi ma di sicuro effetto...grazie anche ai fantastici stampini della silikomart.


Occorrente:
cioccolato bianco
cioccolato al latte
cioccolato fondente
wafer
cereali


Ho sciolto i tre cioccolati in recipienti distinti, ho fatto uno strato di cioccolato bianco negli stampini, l'ho fatto rapprendere poi ho messo in alcuni un pezzetto di wafer, in altri dei cereali ed ho coperto con il cioccolato al latte alcuni e con il cioccolato fondente altri.




Tortino di uova con feta e verdure






6 uova
3 zucchine
3 carote
1 patata
40 g parmigiano grattugiato
40 g scamorza affumicata a pezzetti
200 g feta
basilico a piacere
sale


Tagliare le verdure a dadini e cuocerle a vapore per circa 10 minuti.
Sbattere le uova, aggiungere il sale, i formaggi, la feta sbriciolata, le verdure intiepidite e il basilico spezzettato.
Amalgamare bene e versare in una tortiera di 24 cm di diametro circa coi bordi alti, ricoperta di carta forno.
Cuocere a 200° per 25 minuti.