Collana mompariglia


Ecco qua: nastro rosso e anellini di cioccolato e mompariglia!


Cioccolatini e torroncini di Natale





per i cioccolatini


450 g cioccolato bianco per pasticceria
mandorle tartufate
nocciole ricoperte di cioccolato
codette di cioccolato

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria e ricoprire il fondo di stampini (io ho usato quelli in silicone....l'estrazione è + facile!) tondi e quadrati fino allo spessore desiderato.
Decorare con le mandorle e le nocciole e lasciar solidificare.
Ho realizzato anche un terzo tipo di cioccolatini con uno stampino a forma di rose mettendo alla base le codette di cioccolato in modo da avere delle roselline marmorizzate.




per i torroncini


2 torroni morbidi
decorazioni di zucchero
glassa per incollare


Tagliare i torroni a quadrettini della forma desiderata ed incollare sulla superficie delle decorazioni di zucchero oppure, con la glassa colorata, disegnare il nastro di un pacchetto regalo.
Lasciar asciugare.




Biscottini di Natale



Per questi biscotti ho preparato la pasta frolla con

250 g farina 00 + 50 g fecola di patate
150 g burro
100 g zucchero
1 tuorlo


e la glassa con

1 albume
20 g succo di limone
250 g zucchero a velo
colorante verde

confettini vari

per la glassa: montare il tutto con lo sbattitore elettrico fino ad avere un composto consistente, dividerlo a metà e colorarne una con alcune gocce di colorante verde.

Decorare i biscotti con una sac à poche e un beccuccio 2mm.


Panpepato lombardizzato


Per realizzare questo panpepato ho preso spunto da una ricetta umbra pubblicata su "La Cucina Italiana" di dicembre, cambiando solo qualche piccolo ingrediente, per questo l'ho definito lombardizzato.



100 g miele di acacia
75 g cioccolato fondente
200 g frutta secca (nocciole, mandorle, arachidi)
50 g uvetta
50 g farina 00
cannella in polvere
noce moscata in polvere
pepe nero
sale

Per prima cosa ho ammollato l'uvetta in acqua tiepida ed ho spezzettato il cioccolato.
Poi ho tritato la frutta secca grossolanamente alla quale ho unito l'uvetta strizzata, il cioccolato, una presa di sale, cannella, noce moscata ed una spolverata di pepe.
Ho portato a bollore il miele con 2 cucchiai di acqua e l'ho versato sul mix di ingredienti mescolando in continuazione fino a scioglimento del cioccolato, infine ho aggiunto la farina.
A questo punto con due cucchiai ho formato 5 mucchietti di impasto sulla piastra ricoperta con carta forno ed ho infornato a 180° per 12 minuti circa.
Ho sfornato, lasciato raffreddare e tagliato in pezzettini che ho confezionato in sacchettini trasparenti chiusi con nastro dorato.

Mungana



500 g farina 00
1 1/2 bustine di lievito
120 g zucchero
3 uova
150 g burro
1 bicchierino ouzo
1 bicchiere latte
25 g cacao amaro in polvere

Impastare tutti gli ingredienti (tranne il cacao) fino ad avere un composto liscio ed omogeneo.
Staccarne un terzo ed amalgamarvi il cacao.
Stendere metà dell'impasto chiaro in una teglia ricoperta con carta forno, sovrapporre l'impasto al cacao e  coprire con il restante impasto chiaro.
Infornare a 180° per 30 minuti circa.
Far raffreddare e sformare.


Ancora topolini


Stessa festa, altro modello!!!


per questi topolini ho usato 
biscotti secchi tritati che ho mischiato a 
cioccolato fondente/latte fuso per i topolini scuri e a 
cioccolato bianco fuso per i topolini chiari (come si fa per i tartufi..per intenderci)
confettini argentati
confettini colorati
stringhe di liquirizia
ginevrine colorate

Ho modellato l'impasto come si fa per i tartufi dandogli la forma allungata del topo, ho fatto rotolare quelli scuri nel cacao in polvere e ho decorato con confettini e caramelle come da foto.

Topolini


Questi topolini li avevo preparati per una festa di compleanno di Leonardo...la festa ratatouille....



come base ho utilizzato una tortina già pronta al limone, ma vanno benissimo anche una torta margherita o un pan di spagna
cioccolato bianco
confettini argentati
confettini rossi
ginevrine colorate
rotelle rosse

Ho ritagliato le sagome con una formina a uovo, le ho ricoperte con del cioccolato bianco sciolto a bagnomaria e decorate come da foto.

Torta cioccolato e noci



E' da un po' di tempo che non riesco a trovare il tempo e l'ispirazione per creare...allora ho deciso di postare qualche "vecchia gloria" rimasta inedita.

Questa ricetta l'ho presa da Giallo Zafferano e credo di averla realizzata per il mio compleanno con qualche modifica.



per la torta
60 g farina 00
40 g maizena
1 bustina lievito
125 g burro 
90 g zucchero
100 g noci tritate
3 uova grandi
170 g cioccolato fondente
2 cucchiai whisky
1 bustina vanillina


per la copertura
250 g cioccolato fondente
125 ml panna


per la decorazione
boccioli di rosa essiccati
mandorle tartufate


Sciogliere il cioccolato a bagnomaria con il liquore e aggiungere il burro un pezzettino alla volta facendolo amalgamare.
In una ciotola montare con lo sbattitore elettrico le uova con lo zucchero e la vanillina fino ad avere un composto chiaro e spumoso.
Aggiungere la farina la maizena e il lievito precedentemente setacciati.
Unire a filo il cioccolato ed infine le noci tritate.
Versare il composto in una tortiera di 23 cm di diametro imburrata ed infarinata ed infornare a 180° per circa 40 minuti.
Sfornare e far raffreddare nello stampo.
Mettere la torta su un piatto da portata e, nel frattempo, scaldare la panna sul fuoco, quando si avvicina al bollore togliere dal fuoco ed aggiungere il cioccolato mescolando fino a completo scioglimento.
Mescolare di tanto in tanto fino ad avere la consistenza giusta per poter spatolare la glassa sulla torta.
Decorare a piacere con boccioli di rosa e mandorle tartufate.

Spirali di arachidi


150 g farina fumetto
50 g farina 00
160 g burro
50 g zucchero
2 tuorli
35 g arachidi tritate
1 pizzico sale
1 cucchiaino cacao amaro

30 g arachidi tritate
2 albumi

Impastare le farine setacciate con burro, zucchero, 1 tuorlo e sale fino ad avere un composto omogeneo.
Staccare 1/3 del composto ed impastarlo con le arachidi, il cacao e l'altro tuorlo.
Stendere l'impasto chiaro in un rettangolo e spennellarlo con l'albume.
Allo stesso modo stendere l'impasto scuro in un rettangolo leggermente più piccolo e sovrapporlo al precedente facendolo aderire.
Tagliare in due per il lungo e arrotolare le due parti sempre dalla parte lunga.
Spennellare i rotoli con l'albume e rotolarli nelle arachidi tritate.
Mettere in frigorifero per 30 minuti.
Tagliare a rondelle ed infornare a 180-200° per 10 minuti.
Sfornare e far raffreddare su una gratella.

Palline di mais con granella di zucchero


150 g farina di mais
100 g farina 00 + farina autolievitante
1 pizzico sale
50 g zucchero
60 g burro
2 uova

granella di zucchero

Setacciare le farine, aggiungere il sale, lo zucchero, il burro a tocchetti e le uova.
Ottenuto un impasto omogeneo, formare delle palline, schiacciarle leggermente ed adagiarle su una placca da forno.
Spennellarle con dell'acqua, cospargere con la granella e infornare a 180° per 15 minuti.
Sfornare e far raffreddare su una gratella.

Crostata Sicilia




200 g farina 00 + 1 cucchiaino di lievito
100 g burro
100 g zucchero
1 uovo + 1 tuorlo

1 vasetto (400 g) marmellata di limoni di Sicilia bio

Ho preparato la pasta frolla sbriciolando la farina (+ lievito) e il burro, ho aggiunto lo zucchero ed infine le uova.
Ho formato una palla che ho avvolto in pellicola e messo in frigorifero per circa 30 minuti.
A questo punto ho ripreso la pasta, l'ho stesa e messa in uno stampo per crostate rettangolare imburrato ed infarinato.
Ho bucherellato la pasta, l'ho ricoperta con la marmellata e decorata con le strisce di pasta frolla e la M - che sta per Morena, è la torta per il suo compleanno!
Infornato a 180° per 25 minuti.


Amor polenta



100 g farina fumetto
75 g farina 00
130 g burro
80 g zucchero a velo + quello per decorare
80 g farina di mandorle
2 uova + 3 tuorli
7-8 g lievito in polvere
1 bustina vanillina
30 ml ouzo
1 pizzico sale


Fondere il burro e lasciarlo intiepidire. unire lo zucchero a velo e montare con una frusta a mano per circa 10 minuti.

Aggiungere le uova intere e poi i tuorli - una alla volta (non aggiungere il successivo se il precedente non è stato perfettamente incorporato - continuando a montare con la frusta.

Aggiungere le farine setacciate con lievito, vanillina e sale sempre continuando a lavorare con la frusta ed, infine, le mandorle e l'ouzo a poco a poco.

Versare il composto nell'apposito stampo imburrato ed infarinato (con la farina gialla) e cuocere in forno caldo a 180° per circa 50 minuti (fare prova stecchino).

Sfornare e lasciar raffreddare. A questo punto togliere dallo stampo, mettere su un piatto da portata e spolverare di zucchero a velo.



Crostata salata con marmellata di cipolle



per la base

marmellata di cipolle

Ho preparato la base ritagliandola a forma di cipolla, l'ho bucherellata con una forchetta, l'ho cosparsa di marmellata, decorata con delle striscioline di pasta messe da parte e cotta in forno a 180° per circa 30 minuti.

Cheesecake con gelatina di succo di mirtilli


per la base
200 g mix tra fette biscottate e biscotti
100 g burro

per la torta
250 g ricotta
200 g philadelphia yo
80 g philadelphia
3 uova
100 g zucchero

per la gelatina
150 ml succo di mirtilli
12 g colla di pesce

Tritare il mix di biscotti, amalgamarlo al burro fuso, compattarlo sul fondo di una tortiera (io ho usato la tortiera in silicone a spicchi) e mettere in frigorifero.



Nel frattempo con una frusta a mano sbattere i formaggi con lo zucchero e aggiungere le uova, una alla volta.

A questo punto versare la crema di formaggi sulla base ed infornare a 170/180° per 40 minuti (se il composto comincia a formare delle crepe, togliere dal forno).

Sfornare, lasciar raffreddare e ricoprire con la gelatina così preparata: scaldare il succo di mirtilli, sciogliervi i fogli di colla di pesce ammorbiditi in acqua fredda e lasciar raffreddare e rassodare leggermente.

Mettere la torta in frigorifero per qualche ora.




Focaccia per Jonathan


Stamattina mia sorella ha deciso di andare al lago  con tutta la truppa a trovare Joshua un amico di leonardo (mio nipote) e mi ha chiesto di fare una focaccia per Jonathan (il papà di Joshua che pare sia rimasto colpito da una mia focaccia ai pomodorini assaggiata poco tempo fa).

Allora - non avendo pomodorini a disposizione - ho deciso di fare una focaccia liscia ma mi serviva una ricetta speciale ... e così mi è venuta in mente la focaccia di Rico - chef del Teatro 7 di Milano - postata da Adina.



500 g farina 0
125 g acqua
125 g latte
25 g lievito di birra fresco
20 g zucchero
60 g olio evo
10 g sale

fior di sale

Ho sciolto il cubetto di lievito e lo zucchero nella miscela di latte e acqua intiepidita sul fuoco.
Ho messo in una bacinella capiente la farina a cui ho aggiunto tutti gli ingredienti tranne il sale ed ho cominciato ad impastare; ho aggiunto il sale ed ho amalgamato per bene il tutto.
Ho formato un panetto che ho coperto con della pellicola ed un asciugamano ed ho messo nel forno spento a raddoppiare di volume (poco più di un'ora).
A questo punto con il mattarello ho steso l'impasto su una spianatoia ripiegandolo su se stesso un po' di volte, l'ho messo sulla leccarda del forno ricoperta con carta forno unta di olio evo, l'ho cosparso con poco olio e lasciato raddoppiare sempre nel forno spento.
Dopo di che ho formato i buchi con le dita, ho salato la superficie con fior di sale ed ho versato dell'acqua mista ad olio (in proporzione 2:1) fino a ricoprire la focaccia.
Ho infornato a 220° per 15 minuti circa, trascorsi i quali ho dato una "doratura" con il grill.

Crostata di more con con lemon curd e coulis di frutti di bosco




Appena mi è arrivata la nl di GZ mi è venuta voglia di realizzare questa crostata ... mi mancavano però alcuni ingredienti e così ho fatto di necessità virtù e l'ho rielaborata secondo le mie esigenze.



per la frolla
300 g farina 00 + 30 g cacao amaro in polvere
125 g zucchero a velo
150 g burro
2 tuorli

per il lemon curd
2 limoni grossi: il succo
100 g zucchero
60 g burro
10 g gelatina in fogli (5 fogli)
1 uovo grande + 2 tuorli

per il coulis di frutti di bosco
1 barattolo (400 g) di mirtilli allo sciroppo
1 manciata di frutti di bosco surgelati
10 g gelatina in fogli (5 fogli)

per la decorazione
more (le ho raccolte direttamente dai rovi e mi son dimenticata di pesarle)


Preparare la frolla sbriciolando il burro a pezzettini nella farina setacciata con il cacao e lo zucchero.
Unire i tuorli e amalgamare velocemente fino a formare un panetto che va avvolto in pellicola e riposto in frigorifero per 1 ora.

Preparare il lemon curd: mettere le uova e il tuorlo in una terrina con lo zucchero e sbattere con le fruste elettriche fino ad avere un composto chiaro e spumoso, aggiungere a filo il succo dei limoni continuando a sbattere.
Mettere i fogli di gelatina in ammollo in acqua fredda.
Cuocere la crema a bagnomaria mescolando con una frusta per 2-3 minuti, aggiungere il burro a pezzettini e continuare la cottura fino ad addensamento.
Unire la gelatina strizzata, trasferire la crema in una scodella, coprirla bene con della pellicola e far raffreddare in frigorifero.

Nel frattempo stendere la frolla e adagiarla in uno stampo per crostate (diametro 28 cm) imburrata ed infarinata e cuocere in bianco (coperta con carta forno con sopra fagioli secchi) in forno caldo a 180° per 30 minuti, dopo i quali eliminare i fagioli e la carta e rimettere in forno per 10 minuti.
Togliere da forno e far raffreddare. Una volta fredda ricoprire con il lemon curd e rimettere in frigorifero.

Preparare il coulis: mettere i mirtilli scolati e i frutti di bosco in un pentolino, far cuocere a fuoco lento fino a che si sfaldano, frullare con un frullatore ad immersione e setacciare con un colino a maglie fitte.
Aggiungere la gelatina ammollata in acqua fredda e strizzata e farla sciogliere bene.
Far raffreddare per qualche minuto in frigorifero, dopo di che versare il coulis sulla crostata e mettere in frigorifero fino a rassodamento.

Decorare a piacere con le more fresche.


Crostata al gelo di anguria


Ho trovato questa ricetta su Cucinare Bene di settembre 2010.

Devo dire che la base di frolla non mi ha per nulla soddisfatta, per cui riporto la ricetta pari pari - perchè quella ho fatto - ma consiglio per la pasta frolla di seguire questa.


per la frolla
200 g farina (ne ho dovuta aggiungere altra)
100 g burro
100 g zucchero
2 uova
1 pizzico sale

per la gelatina
800 g anguria (da cui ricavare 500 g di succo)
60 g zucchero
40 g amido di mais

gocce di cioccolato

Preparare la frolla: setacciare la farina, lavorarla con il burro a pezzettini fino ad avere un composto sabbioso, aggiungere lo zucchero, il sale e le uova (decisamente troppe 2 uova intere - meglio 1 uovo o 2 tuorli).
Lavorare velocemente (ho dovuto aggiungere parecchia farina perchè il composto era troppo appiccicoso), formare un panetto, avvolgerlo in pellicola e metterlo a riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

Nel frattempo preparare la gelatina: tagliare l'anguria a pezzetti, metterne un po' alla volta in un colino di ferro e - con una forchetta - spremere i tocchetti d'anguria raccogliendo il succo in una bacinella (continuare fino ad ottenere 500 g di succo).

In un pentolino mischiare lo zucchero con l'amido, mettere sul fuoco ed aggiungere a filo il succo d'anguria mescolando con una frusta. Portare ad ebollizione e lasciar sobbollire per 2 minuti.
Togliere dal fuoco e lasciar raffreddare.

Stendere la pasta frolla e metterla in una tortiera per crostate (io ho usato il modello che si capovolge con l'incavo al centro) imburrata ed infarinata.

Infornare a 180° per 30 minuti. Sfornare e lasciar raffreddare.

A questo punto mettere la base su un piatto da portata, versare la gelatina al centro, livellare con un cucchiaio, decorare con le gocce di cioccolato a formare i semini e mettere in frigorifero per almeno 2 ore.

La versione originale della ricetta prevede anche una decorazione con menta e panna montata che io ho omesso.

C come CUCINA C come CANI




Ciao a tutti e ciao a tutte!
visto che la cucina non è la mia unica passione....anche i cani hanno sempre fatto parte della mia vita e visto che posso cucinare quando mi pare e ciò che mi pare ma non posso adottare tutti i cani che mi pare e quando mi pare....ho deciso di occuparmi di loro senza portarmeli tutti a casa.
E' per questo motivo che mi occupo dell'aggiornamento del sito del canile di Milano (città in cui vivo) e vi invito tutti ad andarlo a visitare cliccando qui.
Come avrete modo di vedere il sito è in fase di aggiornamento, purtroppo ci sono molte cose che vorrei cambiare e molte nuove sezioni che vorrei creare...la grafica non mi piace e nemmeno la struttura....pian piano arriveremo anche a quello (speriamo, la burocrazia è burocrazia!!!)... per il momento sono riuscita ad ottenere la possibilità di aggiornarlo visto che era fermo al 2008.
In un mondo virtuale come il nostro trovo sia fondamentale la visibilità che il web può offrire ... un sito aggiornato è un'ottima vetrina per queste povere bestiole in cerca di famiglia.
Quindi se qualcuno di voi ha intenzione di adottare un cane (anche se in estate va di moda abbandonarli.....:-( ...  ) vi consiglio vivamente di fare un giro sul sito per farvi un'idea e poi di andare direttamente in canile dove gli esperti vi aiuteranno a scegliere il cane più adatto a voi!
Grazie e buone vacanze!


p.s.: nella foto JIVE ospite del Parco Canile di Milano

Altamura ripieno


Per questa ricetta ho preso spunto da fior di frolla, ma ho apportato alcune modifiche.


1 pane di altamura
250 g ricotta
100 g pancetta tonda affettata finemente
1 uovo sodo
parmigiano grattugiato
8 pomodori ciliegini
2 uova
160 ml latte fresco

Ho tagliato la calotta del pane ed ho eliminato tutta la mollica interna - per la gioia dei passeri del giardino!
Ho ricoperto il fondo della pagnotta con la pancetta, poi ho fatto uno strato di ricotta ammorbidita a parte, uno strato di uovo sodo a fettine, pomodorini interi, il tutto ricoperto da una crema fatta sbattendo le uova con il latte e un po' di parmigiano.
A questo punto ho infornato la pagnotta a 180° per circa un'ora, fino a "rassodamento" e "gonfiamento" della crema.
Al termine della cottura ho lasciato raffreddare in forno.
Molto buona!

Crostata morbida alla marmellata di ciliege


Presa da La dolcetteria e leggermente modificata.


200 g farina 00
150 g zucchero
200 g burro
2 uova + 1 tuorlo
1 cucchiaino lievito vanigliato
1 vasetto marmellata di ciliege

Far ammorbidire il burro e montarlo insieme allo zucchero con le fruste elettriche.
Aggiungere le uova e montare ancora per qualche secondo.
Incorporare la farina setacciata con il lievito e con il composto ricoprire il fondo di una tortiera a cerchio apribile di 26 cm di diametro rivestito con carta forno.
Livellare con un cucchiaio inumidito, formare dei buchini senza arrivare a scoprire il fondo della tortiera e distribuire sulle superficie la marmellata.
Infornare a 180° per 40 minuti.
Sfornare e lasciar raffreddare.

Faccine di frolla con cioccolato e marmellata

Ho preso questa ricetta da Giallo Zafferano...devo dire che la frolla è ottima (non ho messo però la buccia di limone grattugiata)!



per la frolla
500 g farina 00
300 g burro
200 g zucchero a velo
1 bustina vanillina
4 tuorli
1 pizzico sale

cioccolato al latte
marmellata di prugne

Io ho fatto tutto a mano senza l'aiuto del mixer, quindi ho messo in una terrina la farina, il sale e il burro a tocchetti ed ho sbriciolato il tutto con le mani, fino ad ottenere un composto sabbioso.

Ho aggiunto i tuorli, lo zucchero e la vanillina, ho amalgamato gli ingredienti ed ho formato una palla che ho messo - avvolta in pellicola - a riposare in frigorifero per circa 1 ora.

A questo punto ho steso la pasta ed ho ritagliato le faccine....piccolo particolare: mi son dimenticata il naso!!!

Ho messo in forno - su teglia ricoperta con carta forno - a 180° per 15-20 minuti.

Una volta raffreddate ne ho farcite alcune con il cioccolato sciolto a bagnomaria e alcune con la marmellata riscaldata: ho spalmato uno strato sulla parte intera, ho coperto con la parte incisa (quella con occhi e bocca) ed ho riempito i buchi con dell'altro cioccolato/marmellata.

Ho lasciato rassodare e gnammmmm

Ecco altre creazioni fatte con la restante pastafrolla.

















Quenelle al cocco

non mi ricordo da che blog li ho copiati... :-( ...non posso citare la fonte...cmq ho fatto anche alcune modifiche...


4 albumi grandi
190 g cocco disidratato
170 g zucchero
2 cucchiaini essenza di vaniglia

In un pentolino antiaderente  - a fiamma bassissima - far sciogliere lo zucchero con gli albumi mescolando in continuazione (ci vuole pochissimo).

A questo punto  aggiungere la vaniglia e il cocco e mescolare fino a che il cocco abbia assorbito gli albumi.

Lasciar cuocere per una decina di minuti, sempre mescolando, in modo che il composto diventi consistente ed allo stesso tempo spumoso.

Togliere dal fuoco, versare in una terrina e lasciar intiepidire il composto.

Con due cucchiai formare delle quenelle e mettere su una piastra ricoperta con carta forno.

Infornare nel forno preriscaldato a 150-160° per 20 minuti.

Passare sotto il grill per una perfetta doratura anche sopra.

Sfornare e lascia raffreddare.

Crostata con le palline




pasta frolla (io ho usato un "avanzo" di una precedente preparazione che avevo surgelato)
marmellata di prugne

E' una comunissima crostata solo che al posto della griglia si mettono delle palline formate arrotolando tra le mani dei pezzetti di pasta frolla.

Torta salata con erbette


per la pate a quiche di Christophe Felder
200 g farina 00
90 g burro
1 uovo
5 g sale 
20 g acqua

per il ripieno
600 g erbette lavate e scottate
250 g ricotta
2 uova
parmigiano

Sbriciolare la farina con il burro fino ad assorbimento, aggiungere l'uovo, il sale e l'acqua e impastare fino a formare una palla che dovrà riposare in frigorifero - avvolta in pellicola - per 2 ore.

Nel frattempo far saltare le erbette tagliuzzate in un pentolino per far asciugare l'acqua e lasciarle raffreddare.
Aggiungere la ricotta, le uova e un po' di parmigiano, amalgamando bene il tutto.

Stendere 2/3 della pasta in una teglia per crostate imburrata ed infarinata, bucherellarla, ricoprirla con il ripieno e con la restante pasta formare la griglia.

Infornare a 180° per circa 45 minuti.

Molinetti




Ho preso la ricetta dalla confezione dei molinetti del Mulino Bianco... ho solo diminuito le dosi degli zuccheri e cambiato un po' il procedimento.

500 g farina 00
65 g farina di grano saraceno
40 g burro
140 g margarina
80 g zucchero
100 g zucchero di canna
80 g fiocchi d'avena macinati
1 uovo
80 g latte
1 bustina lievito
1 pizzico sale



Lavorare burro e margarina con i due zuccheri fino ad avere una crema.
Aggiungere il latte e l'uovo fino ad assorbimento.
Unire le farine setacciata con il lievito, i fiocchi d'avena, il sale e lavorare con le mani fino a formare una palla.
Mettere in frigorifero avvolta in pellicola per un'oretta.
Stendere la pasta piuttosto spessa e ritagliare i biscotti.
Infornare a 180° per circa 25 minuti (io non li ho cosparsi di zucchero di canna prima di infornarli).

Crostata 5 con la nutella

Ecco la torta per il compleanno della Ross!


nutella

Semplicemente si stende la pasta frolla, si ritaglia un 5, si ricopre di nutella, si fa la griglia con i ritagli di pasta frolla e si inforna a 180° per 25 minuti.

Lolly pops

Il 26 maggio è il compleanno della Ross! per me con due S per lei con una sola!
Ecco allora - oltre ai biscottini postati prima - dei lolly pops biscotto per la festa con gli amici.



caramelle - zuccherini
miele

stecchi di legno per spiedini

Ho ritagliato dalla pasta frolla i biscotti, ho infilato gli stecchi tagliati a metà e ho infornato a 180° per circa 15 minuti.
Sfornati i lolly pops, li ho messi a raffreddare su una gratella e li ho decorati ritagliando alcune formine dal cioccolato plastico steso molto sottile.

Ho poi decorato con degli zuccherini - formando dei fiori - e con delle caramelle a forma di 5 (gli anni che compie la Ross!).

Per "legare" il tutto ho usato miele riscaldato.

Con il resto della pasta frolla ho fatto dei biscotti tondi che ho decorato con smarties e marshmallows formando dei fiori.



Ovis mollis fumetto



230 g farina di mais fumetto
170 g farina 00
100 g zucchero
150 g burro
1 uovo
2 tuorli sodi
1 pizzico sale
martini bianco

cioccolato al latte (sempre avanzi di uovo di Pasqua)

Preparare la frolla: mescolare farine setacciate con burro e zucchero, aggiungere il burro, poi l'uovo ed i tuorli sodi passati al setaccio, infine il liquore.
Fare una palla e metterla a riposare in frigorifero per qualche ora.
Tolta dal frigo, formare delle palline ed adagiarle su una placca - ricoperta con carta forno - schiacciandole leggermente e formando un incavo al centro.
Infornare a 180° per circa 20 minuti.
Sfornare e mettere a raffreddare su una gratella.

Nel frattempo sciogliere il cioccolato a bagnomaria e colarlo negli incavi dei biscotti.

Far rassodare.

Cookies al nesquik


Si vede che ho due dispenser pieni di nesquik e i miei nipoti non lo vogliono + nel latte?


50 g nesquik
50 g cioccolato a pezzettini
1 cucchiaio cacao amaro in polvere
100 g zucchero di canna
100 g farina 00
3/4 cucchiaino di lievito
1 uovo

zucchero a velo

Lavorare l'uovo e lo zucchero con le fruste elettriche fino ad avere un composto soffice e denso.
Unire il nesquik, la farina setacciata con cacao e lievito e, per ultimo, il cioccolato a pezzettini (io ho usato dei rimasugli di uovo di Pasqua al latte).
Coprire l'impasto e mettere in frigorifero per un paio di ore.
Fare delle palline, arrotolarle nello zucchero a velo, disporle su una piastra ben distanziate (si appiattiranno parecchio!!!) ed infornarle a 180° per 12 minuti circa.
Sfornare e far raffreddare su una gratella.

Biscotti sparati ai fruits de mer




100 g burro
100 g zucchero
1 uovo
1 cucchiaino estratto di vaniglia
280 g farina 00
nesquik liquido

fruits de mer

Montare a crema il burro con le fruste elettriche, aggiungere gradatamente lo zucchero, l'uovo e l'estratto di vaniglia.
Infine, la farina e un po' di nesquik.
Mettere nella sparabiscotti e "sparare" sulla piastra del forno, decorare con i fruits de mer ed infornare a 180° per 12 minuti circa.
Sfornare e far raffreddare su una gratella.

Crostata di fragole per la festa della mamma




per la base:
300 g farina 00
150 g burro
100 g zucchero
1 uovo

per la farcia:
marmellata di fragole
fragole

per la copertura:
1 bustina tortagel
50 ml sciroppo di lamponi

Preparare la base della crostata come indicato qui e cuocerla in bianco per circa 25 minuti a 180°.
Una volta raffreddata, ricoprire la base con della marmellata di fragole e disporre le fragole - pulite e lavate - come nella foto. 
Preparare la gelatina: portare a ebollizione 200 ml di acqua + il succo di lamponi e il contenuto della bustina di tortagel. Lasciar sobbollire a fiamma bassa per un paio di minuti, togliere dal fuoco e mescolare di tanto in tanto fino a quando il composto è tiepido.
Versarlo sulla torta e mettere in frigorifero.

p.s.: meglio usare del succo di fragole o lamponi, non lo sciroppo, perchè questo impedisce la totale solidificazione della gelatina :-(

Con i "ritagli di pasta" ho preparato delle crostatine.


cercasi cane disperatamente




c'è un motivo se son sparita dal blog e non sto postando dolci dolcetti e salatini......sono alla ricerca di un cucciolo...per la monella...questa è la scusa ufficiale...in realtà era da un po' che pensavo di adottare ancora un cagnolino ma  l'idea di lasciarlo solo in appartamento tutto il giorno.....meglio del canile...però.....
del resto la nonna che ha casa con giardino e non va a lavorare tutti i giorni aveva detto basta animali in qs casa....ma per la monella questo ed altro!
quindi da un mesetto circa sto passando il mio tempo libero alla ricerca di questo quadrupede che vorrei cucciolo ma va bene anche giovane....dimenticavo l'unica clausola imposta dalla nonna: deve essere di piccola taglia....trovare un cane di piccola taglia e soprattutto giovane in canile è quasi impossibile....quindi sto girando fisicamente e virtualmente su internet alla ricerca disperata....quando trovo quel che potrebbe fare al caso mio la risposta è sempre...già adottato! e per fortuna alcuni rispondono...molti mettono annunci e poi nada!
tutto ciò per dire: se conoscete qualcuno che ha cuccioli o casi disperati di piccola taglia e giovani da piazzare...contattatemi (maurimanuela@gmail.com)!!!
grazieeeeeeeeeeeeeeee

Torta kinder maxi


Festa di Leo con i compagni di classe: 26!!! Quindi urge torta gigante...
Ho preso l'idea della ricetta da questa pubblicata su Il ricettario di Bianca, a cui ho apportato alcune modifiche.


Ho preparato il composto per pan di spagna con i seguenti ingredienti:

8 uova grandi
400 g zucchero
450 g farina 00

Ho lavorato - con le fruste elettriche - le uova con lo zucchero per circa 15 minuti, poi ho aggiunto la farina setacciata facendola cadere da un colino ed ho amalgamato con una spatola, attenta a non smontare il composto.

A questo punto ho suddiviso il composto in due stampi da cake (25cm e 30cm) - precedentemente rivestiti con carta forno - ed ho informato a 170° per 20 minuti e poi per altri 30 minuti a 180-190°.

Sformate le due torte, le ho messe a raffreddare su una gratella.

Nel frattempo ho preparato il cioccolato plastico per il rivestimento: ho fuso 500 g (ma ne bastano anche meno) di cioccolato al latte, ho aggiunto (quando ancora caldo) 5 cucchiai di acqua e 10 cucchiai di zucchero di canna liquido ed ho mescolato fino ad amalgamare bene gli ingredienti.
A questo punto ho versato tutto sul tappetino di silicone cosparso di zucchero a velo ed ho lavorato il composto continuando ad aggiungere zucchero a velo fino ad avere una consistenza elastica non appiccicosa.
L'ho avvolto in pellicola e mi son dedicata al taglio della torta!

Ho messo i due cakes uno in fila all'altro e, usando una sagoma da me disegnata, ho ritagliato le parti concave della barretta, dopo di che ho bagnato la torta con uno sciroppo preparato facendo bollire dell'acqua con un po' di zucchero di canna liquido.

A questo punto ho steso il cioccolato plastico col mattarello ed ho rivestito la torta ... ho anche ritagliato le coroncine da applicare sulle "montagnette" (come nelle barrette kinder) che mi son costate il tappetino in silicone...non ho calcolato l'affilatura del coltellino....no comment!!!

Torta 7 ciocco-ciliege


Compleanno di Leo! 7 anni ... torta 7!


per la torta
2 tazze farina 00
1 cucchiaino bicarbonato
1/2 tazza zucchero
90 g burro
1/2 tazza zucchero di canna liquido
200 g cioccolato fondente
2 uova grandi leggermente sbattute

marmellata di ciliege

per la glassa
100 g cioccolato fondente
1/4 tazza panna liquida

smarties

Setacciare in una ciotola la farina con lo zucchero e il bicarbonato.
Fondere a fuoco basso il burro con il cioccolato e lo zucchero liquido.
Togliere dal fuoco e incorporare le uova.
Aggiungere il composto agli ingredienti secchi e amalgamare bene con una spatola.
Versare l'impasto in una tortiera quadrata di 23 cm di lato - imburrata ed infarinata.
Infornare a 180° per circa 25 minuti.
Sfornare ed aspettare 10 minuti prima di sformare la torta, dopo di che farla raffreddare su una gratella.
Tagliare la torta secondo lo schema seguente (preso da cookaround):

Tagliare i 3 pezzi orizzontalmente in due parti e farcire con la marmellata di ciliege.
Rivestire con la glassa così preparata: fondere a fuoco basso il cioccolato e la panna, togliere dal fuoco e far raffreddare leggermente.
Decorare con gli smarties a piacere (io ho scritto il nome di Leo!).

Sigari



L'impasto è quello del salame di cioccolato che io ho preparato così:

300 g burro
140 g zucchero a velo
100 g cacao amaro
100 g noci
550 g biscotti secchi
1 bicchierino whisky

cioccolato fondente e al latte


ho lavorato a crema il burro con lo zucchero, ho aggiunto il cacao setacciato, le noci tritate finemente e il liquore.
Infine ho aggiunto i biscotti ridotti in briciole con un mattarello.

Ottenuto un composto ben amalgamato, ho formato i sigari (21 per la precisione) e li ho messi a raffreddare in frigorifero (sono sufficienti un paio d'ore...io li ho lasciati tutta la notte per motivi di tempo mio personale!!!).


Il giorno dopo, quindi, ho sciolto a bagnomaria 2 tavolette di cioccolato (una al latte e una fondente) ed ho ricoperto i sigari con un pennellino.

Li ho rimessi in frigorifero ed una volta rappresi sono passata al confezionamento!